Discussione: MOTORSPORT
Visualizza messaggio singolo
Vecchio 14/11/2016, 10:37   #6 (permalink)
Vespista_SiD
utente marpione non finalizzatore
 
L'avatar di Vespista_SiD
 
Data registrazione: May 2012
Località: Colli Villagraziesi
Età: 30
Messaggi: 5,306
Vespista_SiD has a reputation beyond reputeVespista_SiD has a reputation beyond reputeVespista_SiD has a reputation beyond reputeVespista_SiD has a reputation beyond reputeVespista_SiD has a reputation beyond reputeVespista_SiD has a reputation beyond reputeVespista_SiD has a reputation beyond reputeVespista_SiD has a reputation beyond reputeVespista_SiD has a reputation beyond reputeVespista_SiD has a reputation beyond reputeVespista_SiD has a reputation beyond reputeVespista_SiD has a reputation beyond reputeVespista_SiD has a reputation beyond reputeVespista_SiD has a reputation beyond reputeVespista_SiD has a reputation beyond reputeVespista_SiD has a reputation beyond reputeVespista_SiD has a reputation beyond reputeVespista_SiD has a reputation beyond repute
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Ale9357 Visualizza messaggio
La verità è che il periodo Schumacher-Todt-Brawn-Byrne è stato per la Ferrari una piacevolissima e quasi irripetibile parentesi che ha dato agli occhi dei tifosi (e agli occhi del Mondo) una sorta di granitica invincibilità: un lustro di successi a ripetizione e record infranti che si videro solo tra gli anni '50 e '60 quando,comunque,si alternavano i successi del Mondiale Marche a quelli della F1. Parlando solo di questa, c'è sempre stata un'altalena di risultati: Tanto per fare un esempio,tra i titoli di Lauda di metà anni '70 e quelli precedenti passarono 10 anni. Dopo i titoli di Scheckter altri 20 anni e poi Schumacher. Dall'ultimo titolo di Raikkonen sono già passati 9 anni.

La Ferrari formato F1,piaccia o no è questa attuale: molto più coerente con la sua storia di quanto non lo sia stata quella di Schumacher. Il motivo,a mio avviso,è semplice: ci sono le risorse,ci sono le teste,ci sono le competenze,ma manca chi le sa coordinare,manca quello che sa dare coerenza a quel manipolo di uomini. Dovrebbe farlo Arrivabene,il cowboy Bresciano,uomo Marlboro,ma è la glassa senza la torta sotto: ha solo la faccia da duro,il resto lasciamo perdere... Sta ampiamente dando prova di non essere in grado di assolvere un compito delicato come quello del DS e la Gestione Sportiva,tra factory e pista,è nel completo caos.

Ma non è colpa sua,ma di chi ce l'ha messo sopra.

Avevo previsto (qua o altrove,non ricordo...) a fine campionato 2014 che per un titolo,ad andare bene,ci sarebbero voluti altri 20 anni: 10 ne sono passati, l'anno prossimo dovrebbe esserci un ulteriore cambio di regolamento che introdurrà numerose variazioni tecniche e conseguentemente progetti interamente nuovi e questo da qualche piccola speranza ma,appunto,resta piccola se si considera la realtà...
E manco, perché a quanto pare la rivoluzione è pilotata da Red Bull in primis, e mclaren in secundis.

Io direi che l'anno prossimo potremo toccare il fondo ancor di più, forse peggio della F14T.

Per il resto nulla da eccepire, ci vuole una rivoluzione tecnica all'interno partendo anche dal management tecnico. Siamo italiani.

Ieri ho avuto l'impressione di scazzamento degli uomini al pit durante il cambio gomme di Vettel. Proprio tipo demoralizzati.

Inviato da sto***** utilizzando Tapatalk
Vespista_SiD non è connesso   Rispondi citando